Loazzolo

Migranti nei campi per 5 euro all'ora

Sessanta carabinieri del Comando Provinciale di Alessandria, con 20 colleghi del I Reggimento 'Piemonte' di Moncalieri (Torino) - a supporto degli ispettori del lavoro - hanno interrotto un'attività di 'caporalato' che, da Alessandria smistava decine di braccianti in aziende agricole di Asti e Cuneo. Individuati 52 lavoratori, di cui 42 senza contratto, gestiti da un'agenzia di intermediazione con sede in via Campi al quartiere Cristo. Con 6 auto erano condotti nelle vigne; paga all'ora 5 euro, per un totale di 9 ore al giorno. A insospettire ispettori e militari, gli anomali assembramenti in quella zona sempre alla stessa ora, intorno alle 6 del mattino. Scattati gli appostamenti, si sono conclusi con il blitz. Titolare dell'agenzia una macedone di 48 anni, denunciata per intermediazione illecita e sfruttamento di manodopera. Contestate violazioni amministrative per 120mila euro; 20mila euro i contributi non versati.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie